TPMS Sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici

Il TPMS (Tire Pressure Monitoring System) è il sistema di segnalazione della pressione dei pneumatici della vettura che, grazie a dei sensori montati all’interno di ogni singolo pneumatico, segnala al conducente sul computer di bordo, perdite di pressione e pericolose variazioni di temperatura.

Dal 1 Novembre 2012 per ottenere l’omologazione nell’ Unione Europea, il TPMS dev’essere presente su tutte le nuove vetture. Si tratta di una norma contenuta nel regolamento comunitario 661 approvato nel 2009, che impone inoltre ai costruttori di dotarne tutte le nuove auto messe in commercio nel territorio dell’Unione a partire dall’1 Novembre 2014.

Ad oggi esistono due tipologie di TPMS: TPMS DIRETTO e TPMS INDIRETTO.

  • Il TPMS DIRETTO utilizza dei veri e propri sensori elettronici collegati alle valvole dei pneumatici e attraverso dei segnali a radiofrequenza trasmette le informazioni sullo stato delle gomme al quadro strumento dell’automobile. Il TPMS DIRETTO è il sistema più preciso ma anche più costoso.
  • Il TPMS INDIRETTO è collegato all’ESP e all’ABS. La differenza di pressione viene rilevata monitorando e confrontando la velocità di rotazione della ruota. L’automobilista verrà avvisato della perdita di pressione del pneumatico attraverso una spia luminosa.

I vantaggi dell’installazione del dispositivo TPMS sono molteplici sia in termini di sicurezza stradale che di consumi. Infatti il TPMS monitorando costantemente la pressione dei pneumatici, evita un consumo maggiore di carburante ed un’usura precoce dei pneumatici.

Esempio di TPMS